Aromatologia alla scoperta dell’olio essenziale

AHIBERO (cymbopogon giganteus)

A cura di Monia Pradal Master Aromatologia

E’ un erbacea perenne, originaria delle zone tropicali dell’Africa, ampliamente utilizzata nella medicina tradizionale, si usano le foglie che hanno un sapore piccante aromatico.

I CHAKRA

E’ legato al primo Chackra, quindi è un’olio che ci dà tranquillità, ci radica, gli olii legati al primo chackra sono denominati guerrieri, ci danno tanta forza, aiutano il nostro sistema immunitario e circolatorio.

L’Ahibero è antifungineo contro tutti i funghi della pelle, delle unghie e interdigitali, antinfettivo e antibatterico, potentissimo contro le micosi e lo stafilococco aureo, stimola il nostro sistema immunitario, va bene sulla pelle per acne, eczema, follicolite post depilazione, su rigidità muscolare, per i problemi legati al primo chakra quindi aritmie, palpitazioni, vene varicose, emorroidi, osteoporosi, cistiti, debolezza immunitaria, perdita di capelli, perdita di fiducia e coraggio, paura sempre crescente, mancanza di vitalità.

Per dei blocchi di cui non sappiamo da dove nascano (per 12 sere massaggiare le caviglie ed il tallone e annusare l’olio e dire per 4 volte “sciogliere”). Promuove la trasformazione psicoemozionale, favorisce l’esperienza per andare oltre, fa tacere l’ego, ci fa sentire più in sintonia con il nostro io, ci fa vedere le cose in un’ottica diversa, ci aiuta a non avere tutto sotto controllo, ci fa apprezzare anche le cose fisiche, quindi i sapori, protegge la nostra casa e ci risveglia la comprensione per la natura.

Lavora sul polmone (tristezza), colon e pancreas (dove si formano i nostri pensieri).

Vi Aspetto a presto con il prossimo olio.

Monia Pradal