Haloterapia

halos sale che cura L’Haloterapia (“halos” in greco significa sale) è una terapia naturale basata sull’effetto benefico della somministrazione per via inalatoria di cloruro di sale micronizzato cioè di sale minerale di roccia purissima, consiste nella permanenza (minimo 30 minuti) all’interno di un ambiente isolato, dove pareti, soffitto e pavimento sono ricoperti di sale per simulare il microclima di una grotta naturale di sale, e dove uno speciale micronizzatore diffonde nell’aria del cloruro di sodio purissimo micronizzato (frantumato a secco).

 Fin dalla fine del 1800 era stato osservato che la permanenza nelle miniere di sale “proteggeva”   da malattie dell’apparato respiratorio ma è neglii ultimi venti anni che ne viene riconosciuta la funzione terapeutica e negli ospedali dell’ Europa dell’Est vengono costruite numerose stanze di sale ed i loro relativi impianti di trattamento. Lo studio scientifico di tali camere è iniziato in Finlandia nel 2003, sotto la direzione della Allergy and Environment Institute.

Da allora numerosi studi scientifici hanno dimostrato che la haloterapia migliora la funzione muco ciliare, che è ridotta in numerose patologie polmonari, e in alcuni casi anche la funzionalità respiratoria. Si dimostra utile soprattutto nelle forme ipersecretive bronchiali facilitando la espettorazione.

Per ottenere i migliori risultati, nella stanza viene mantenuta un’umidità costante del 40/55% e una temperatura dai 18 ai 24 gradi. In questo microclima il sale conferisce all’aria respirata una carica batterica quasi nulla e l’ambiente risulta totalmente ipoallergenico, oltre a rendere l’aria ricca di ioni negativi.

Halomed (ditta produttrice dei macchinari che utilizziamo qui a Domus Salinae) ha da anni una collaborazione con la Dott.ssa Alina Chervinskaya Medico Pneumologo di grado superiore e Direttore Scientifico Head of Clinical-Research Respiratory Center, Scientific and Clinical Center of Preventive and Rehabilitation Pulmonology (since 2011) of Sokolov Clinical Hospital-122 of Federal Medical Biological Agency of Russian Federation (St. Petersburg).

L’IMPORTANZA DEL SALE MICRONIZZATO

sale micronizzato e apparato respiratorio

Le ricerche scientifiche – precisa la Dottoressa Chervinskaya – sono riuscite a ricreare un ambiente analogo alle grotte naturali anche all’interno di speciali locali, che diventano grotte artificiali, dotati di attrezzature che emettono per il 90 per cento una frazione respirabile di sale tra 2e 5 micron, controllati e mantenuti, un’umidità del 40/60 per cento e una temperatura tra i 18 e 24 gradi centigradi. In questo modo viene a crearsi una sorta di aerosol secco (il sale assorbe l’umidità) che si diffonde in tutto l’ambiente. Per mantenere questo microclima, privo di batteri e allergeni, è presente un sensore che misura la concentrazione di massa dell’aerosol.

Come si vede dal disegno le particelle di sale della misura da 2-5 micron riescono agevolmente a raggiungere tutti i polmoni per portare beneficio senza irritare, la misura superiore a 5 micron invece sarebbe troppo grossa e non riuscirebbe a superare la gola causando invece irritazione.

DOVE AGISCE IL SALE PURISSIMO?

raffreddore-sinusite-bronchite-allergie